Mori Art Museum


Moriartmuseum490.jpgIl 23 aprile del 2003 apriva uno dei più grandi complessi urbani del Giappone, situato a Roppongi, distretto di Tokyo: Roppongi Hills. Fu costruito per volere del magnate Minoru Mori e comprende uffici, appartamenti, negozi, ristoranti, sale cinematografiche, parchi, un museo, un hotel, uno studio televisivo, un anfiteatro all'aperto. Al centro di quest'area sorge la Mori Tower, un edificio di 54 piani. Il 52esimo e il 53esimo piano ospitano il Mori Art Museum, oggi uno dei maggiori musei di arte contemporanea del Giappone. Il Direttore, David Elliott, scelse subito di concentrarsi sull'arte a 360 gradi, non dedicandosi solo alle arti visive ma includendo anche moda, design e architettura, per valorizzare il patrimonio artistico del paese e favorire lo scambio con il resto del mondo. Oggi il Mori Art Museum ha voluto affidare la sua nuova immagine al designer Johnathan Barnbrook, che ha scelto come elemento chiave il simbolo dello "spectrum": un'onda che esprime energia, frequenza e l'urgenza di comunicare. Il logo sigilla anche uno speciale "MAMC gift package" , realizzato in collaborazione con Moleskine, disponibile dal 15 maggio 2009 sul sito del museo.

Moriartmuseum1.jpgMoriartmuseum2.jpgMoriartmuseum3.jpgMoriartmuseum4.jpg 

Un'elegante custodia rossa (colore- immagine del luogo) racchiude un taccuino dello stesso colore personalizzato sia sulla copertina che con una serigrafia all'interno: una scritta che dà il benvenuto ai nuovi soci. Al notebook è accompagnato un programma a loro riservato, per offrire un'esperienza più ampia del Mori Art Museum (MAM) e dell'arte contemporanea (C): agli iscritti saranno rivolte diverse opportunità, fra cui l'accesso gratuito alle esposizioni e quello per eventi esclusivi.

Per info: http://www.mori.art.museum/eng/index.html

Per acquistare l'edizione speciale di Moleskine per il Mori Art Museum: http://www.mori.art.museum/eng/mamc/gift_01.html