Afropixel: come usare i taccuini Evernote per diffondere il sapere.


Moleskine Evernote Afropixel
Qualsiasi designer direbbe che un pixel è l'elemento più piccolo di un'immagine: un puntino su una pagina. Di per sé, un pixel non significa molto. Ma quando insieme ad altri pixel forma un insieme, ecco che contribuisce a dar vita a un'immagine, dando significato a qualsiasi cosa rappresenti. 
 
È questa l'idea alla base di Afropixel, il festival dedicato all'arte, alle idee e alle informazioni organizzato da Kër Thiossane e in programma durante la Biennale di Dakar, in Senegal. All'interno di questo progetto i pixel sono rappresentati dagli artisti, dagli informatici, dai ricercatori e dagli imprenditori che si danno appuntamento in questa straordinaria parte di mondo.
 
Attraverso meeting, installazioni e workshop ci si interroga su come l'arte contemporanea possa fondersi alla tecnologia per integrare e diffondere l'open culture in Africa. Moleskine, in collaborazione con la fondazione non-profit lettera27, sta distribuendo i suoi taccuini Evernote tra i partecipanti con lo scopo di condividere il sapere e diffondere l'innovazione a livello sociale. Grazie alla possibilità di annotare le proprie idee sui taccuini e di inviarle direttamente al cloud con la funzionalità di Evernote, gli artisti partecipanti possono condividere immediatamente il proprio sapere con chiunque, fondendo insieme tutti i pixel fino a formare un'immagine globale di innovazione e informazione. 
 
Moleskine Evernote Afropixel  Moleskine Evernote Afropixel
 
Per maggiori informazioni su Afropixel, fare clic qui.
Scopri la collezione Evernote su moleskine.com/evernote.

Print in MSK format