Un taccuino pardato per il Locarno Film Festival


64esimo_Locarno_490.jpgUn concorso internazionale che allinea grandi nomi del cinema contemporaneo. La rivalutazione dei film di genere, filtrata attraverso le riletture eclettiche del presente. Ogni anno ad agosto Locarno diventa per undici giorni la capitale mondiale del cinema d'autore.  

270 le opere in rassegna in questa 64esima edizione, lungomertraggi, prime internazionali, una retrospettiva dedicata al grande regista di musical americano Vincente Minnelli e l'omaggio a Jafar Panhai. La Piazza Grande, cuore della manifestazione, ospiterà, tra gli altri, anche gli attori Harrison Ford, Daniel Craig, Olivia Wilde, Ingrid Caven, i premiati Claudia Cardinale, Bruno Ganz e Claude Goretta (Pardo alla Carriera), Abel Ferrara (Pardo d'Onore Swisscom), Mike Medavoy (Premio Raimondo Rezzonico) e i due padrini d'eccezione del cinema indiano Kabir Bedi e Adoor Gopalakrishnan.

64_Locarno Film Festical_235_02.jpg 64_Locarno Film Festival_235_01.jpg

Moleskine celebra il Festival con due taccuini speciali: un Classic Pocket e un Film Journal. La fascetta riprende il poster creato da Jannuzzi Smith, il primo di una serie di tre dedicati al tema della "bella e la bestia". Il poster è suddiviso in due sequenze, azione e reazione, separate da barre verticali che suggeriscono cattività e seduzione. La ragazza e il leopardo, nelle parole di Frédéric Maire «un pardo* capace di muoversi sugli schermi», si guardano dritto negli occhi ma sono separati da due distinte proiezioni che li rendono riconoscibili solamente guardandoli da due diverse posizioni.


64° Locarno Film Festival
Locarno
3-18 Agosto

 

*La parola «Pardo» in italiano, termine adottato dal Festival per designare il premio, indica un animale mitico che lo distingue dal «leopardo» della savana.

Print in MSK format