Urban Sketchers: il mondo un disegno alla volta


paul-heaston490.jpg(sopra, disegno di Paul Heaston)

Sconosciuti in un caffè di San Pietroburgo, i festeggiamenti del 4 luglio per le strade del New Jersey, un concerto jazz a Orlando, una fontana di Portland presa d'assalto nell'afa cittadina: conoscere il mondo un disegno per volta, attraverso i tratti degli Urban Sketchers, network nato nel 2008 che oggi raccoglie nel suo blog partecipanti da più di 50 paesi.

Più di 200 di loro, provenienti da tutto il mondo, si incontreranno per la prima volta a Portland, all'annuale Sketching Symposium, dal 29 al 31 luglio.

thomas_thorspecken235_1.jpgekaterina_khozatskaya235_2.jpg

Veronica-Lawlor235_3.jpgjason-das235_4.jpg

(sopra, da sinistra, disegni di Thomas Thorspecken, Ekaterina Khozatskaya, Veronica Lawlor, Jason Das)

Come gli artisti d'avanguardia del Novecento, porteranno con sé i taccuini per poter assecondare l'ispirazione in qualunque momento si presenti, esplorando le strade della città in cerca di scorci, volti, situazioni da fissare sulla carta.

Tre giorni di letture, mostre e sessioni di sketching all'aperto con la supervisione di un team di artisti con background in giornalismo, architettura e illustrazione.

Moleskine celebrerà l'evento con un'edizione speciale di un taccuino Japanese formato Large: logo e fascetta personalizzate e un inserto con messaggi degli Urban Sketchers.

Il taccuino sarà dato ai partecipanti, agli organizzatori dell'evento e agli ospiti. L'iniziativa è realizzata con la collaborazione del Pacific Northwest College of Art (PNCA).

Il disegno in home page è di Jason Das

Print in MSK format