John Alcorn. Il processo creativo di un grande llustratore.

09 giugno 2014


Scarica PDF

Biografia illustrata dell'uomo che cambiò volto all'editoria italiana.
Un nuovo capitolo nella serie di edizioni Moleskine dedicate al dietro le quinte dei mestieri creativi.

www.moleskine.com/it/news/john-alcorn
John Alcorn (1935-1992), pubblicitario, autore di libri per l'infanzia, grafico, ma soprattutto illustratore editoriale, famoso per aver creato famose copertine di grandi editori come Random House, Simon & Schuster, Rizzoli, Atheneum, Little Brown e di riviste come Esquire, McCall's, Redbook, Evergreen, Playboy.

La nuova monografia Moleskine raccoglie l'opera completa dell'illustratore statunitense con testi critici, racconti, testimonianze e oltre 500 riproduzioni a colori, che insieme ci restituiscono uno sguardo dall'interno sul processo creativo e il lavoro artigianale di Alcorn, mostrando i diversi passaggi nell'elaborazione dell'immagine, i disegni preliminari a matita su carta pergamena, i progetti mai realizzati e quelli scartati dal cliente, fino agli acquerelli e alle opere a stampa: un'importante testimonianza sulla dimensione artigianale nel lavoro dell'illustratore pre-digitale.

Una ventata psichedelica.
L'arrivo di Alcorn in Italia all'inizio degli anni Sessanta portò una nuova ventata pop nel panorama dell'illustrazione editoriale italiana, fino allora caratterizzata da sobrietà di stampo razionalista o da dorature di tradizione ottocentesca. Tra gli iniziatori dello stile psichedelico americano, Alcorn sfondò le gabbie grafiche, portò audacia, irriverenza, colore e libertà espressiva alle copertine dei libri, contribuendo a rendere il genere dell'illustrazione editoriale una delle massime aspirazioni professionali per ogni illustratore. Ma lo scambio culturale con l'Italia non fu a senso unico: l'esperienza italiana portò classicità, densità culturale e carica atmosferica all'opera di Alcorn, abbinate all'uso quasi esclusivo dell'acquerello.

Il lavoro di Alcorn in Italia iniziò con Rizzoli, quando nel 1973 Mario Spagnol, grande innovatore dell'editoria italiana e allora direttore editoriale di Rizzoli Libri, gli assegnò il compito di trovare un nuovo volto grafico della casa editrice, compresa la storica collana Biblioteca Universale Rizzoli - BUR. Nel corso degli anni collaborò con Longanesi, Guanda, CDE (Club degli editori), Frassinelli, TEA. Nel gennaio 1992, quando morì prematuramente, Alcorn aveva ancora sul tavolo una quantità di progetti per editori italiani, tra cui un nuovo logo per Salani.

Per il John Alcorn pubblicitario, ben documentati nel volume Moleskine i lavori per clienti come CBS, Cigarettes Eve, Pepsi Cola, Campbell's, 7up.

Il libro, a cura di Marta Sironi e Stephen Alcorn, testimone diretto e profondo conoscitore dei processi creativi del padre, è stato realizzato con i materiali dell'Archivio Alcorn conservati al Centro Apice (Archivi della Parola, dell'Immagine e della Comunicazione Editoriale) dell'Università degli Studi di Milano.

La monografia su John Alcorn allarga gli orizzonti dell'attività editoriale di Moleskine che, dal 2009 presenta il lavoro di artisti, designer, architetti, grafici con uno sguardo centrato sul processo creativo e sull'ispirazione: la serie La Mano dell'Architetto, La Mano del Designer, La Mano del Grafico, antologie di disegni, schizzi e bozzetti presentati da centinaia di professionisti; la collana Inspiration and Process in Architecture, monografie di architetti cha aprono i loro studi e archivi mostrando il processo ideativo e progettuale (Kengo Kuma, Wiel Arets, Studio Mumbai, Cino Zucchi, Alberto Kalach e molti altri); Detour, raccolta di oltre 250 taccuini realizzati da artisti, disegnatori, fotografi, fashion designer, musicisti e oggetto di mostre itineranti a Londra, New York, Parigi, Berlino, Shanghai, Tokyo, Venezia, Milano, Pechino.

John Alcorn e tutti i titoli Moleskine sono acquistabili su store.moleskine.com e nelle migliori librerie e negozi di design in tutto il mondo.

Titolo: John Alcorn. Evolution by design
Lingua: inglese
Editore: Moleskine
A cura di: Stephen Alcorn - Marta Sironi
Composizione grafica: Marina Del Cinque

Qui il media kit con immagini e comunicato stampa.

For updates and further assistance contact:
Silvia Trenta | Europe | silvia.trenta@moleskine.com | T +39 0200680530
Sadé Hooks | Americas | sade.hooks@moleskine.com | T +1 646.461.3022
Consuelo Romeo | Asia + Australia | consuelo.romeo@moleskine.com | T +852 39752408

Moleskine nasce come marca nel 1997, riproducendo il leggendario taccuino degli artisti e intellettuali degli ultimi due secoli, da Vincent Van Gogh a Pablo Picasso, da Ernest Hemingway a Bruce Chatwin: compagno di viaggio tascabile e fidato, l'anonimo taccuino nero aveva custodito schizzi, appunti, storie e suggestioni prima che diventassero immagini famose o pagine di libri amati. Oggi, il nome Moleskine identifica una famiglia di oggetti di design: taccuini, agende, quaderni, borse, strumenti per scrivere, oggetti per leggere, dedicati alla nostra personalità mobile. Compagni indispensabili dei mestieri creativi e dell'immaginario del nostro tempo, in stretta connessione con il mondo digitale. Dal 1° gennaio 2007, Moleskine è anche il nome dell'azienda proprietaria del marchio registrato in tutto il mondo. Moleskine crea, produce e distribuisce oltre al noto taccuino e alle sue molteplici filiazioni, una serie di oggetti per la creatività del nomade contemporaneo. L'azienda nasce dall'esperienza di Modo&Modo, il piccolo editore milanese che nel 1997 ha creato il marchio Moleskine, riscoprendo e rinnovando una straordinaria tradizione. Nell'autunno 2006, Modo&Modo spa è stata acquistata da SGCapital Europe, ora Syntegra Capital, con l'obiettivo di sviluppare appieno le potenzialità della marca Moleskine. Dall'aprile 2013 Moleskine è quotata alla Borsa di Milano. Moleskine è un'azienda creativa in continua crescita. Conta circa 200 dipendenti e una vasta rete di partner e collaboratori. La sua sede principale è in Italia a Milano. Il Gruppo Moleskine include inoltre Moleskine America, Inc. (costituita nel 2008), Moleskine Asia, Ltd (2011), la quale controlla interamente Moleskine Shanghai e Moleskine Singapore, Moleskine France (2013) e Moleskine Germany (2013), tutte società interamente partecipate.